In piazza contro la negazione della storia

In piazza contro la negazione della storia

In piazza contro la negazione della storia

Mentre a Gerusalemme migliaia di ebrei sono davanti al Muro del Pianto per una delle principali R600x__unesco_il_foglio_israelefestività religiose, centinaia di italiani stanno partecipando al presidio organizzato da Il Foglio davanti alla sede romana dell’Unesco per protestare contro la scellerata decisione di negare il legame simbolico tra il Monte del Tempio e il Muro del Pianto e l’ebraismo. Un dovere, essere qui oggi, dettato dall’amore per la verità, a prescindere dalla nazionalità e dalla religione di appartenenza: cosa diremmo infatti se l’Unesco negasse il legame tra San Pietro e il cattolicesimo? I tempi per rimediare a questo graffio profondo su millenni di storia c’è ancora. Oggi siamo in piazza per sollecitare la rappresentanza italiana presso l’Unesco a farsi portavoce di una richiesta di rivedere la decisione a tutela della tradizione, della cultura e della storia di una città simbolo quale è Gerusalemme, e chiudere una breccia che potrebbe rivelarsi pericolosa

 

 

 

Massimo Parisi

Related Articles

Close
Close

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

Close

Close