Disciplina dei partiti: un sì per sottrazione

Disciplina dei partiti: un sì per sottrazione

Disciplina dei partiti: un sì per sottrazione

La Camera dei Deputati l'8 giugno scorso ha approvato definitivamente il disegno di legge di attuazione dell'articolo 49 della Costituzione finalizzato a promuovere "la trasparenza dell'attività dei partiti, movimenti e gruppi politici organizzati e il rafforzamento dei loro requisiti di democraticità". In estrema sintesi i punti su cui la legge interviene sono:

  • obbligo di democrazia nei partiti
  • trasparenza
  • finanziamenti (obbligo di trasparenza e pubblicità)
  • norme per promuovere l'attività politica
  • sanzioni per chi non pubblica i bilanci

Obiettivo della legge era anche avvicinare nuovamente i cittadini alla politica, ponendo fine a una fase di disamore nei confronti dei partiti e (più preoccupante) delle istituzioni. Obiettivo raggiunto? La risposta è nella dichiarazione di voto che ho pronunciato a nome dei deputati di Alleanza Liberalpopolare - Autonomie e che, se volete potete ascoltare qui o leggere qui (pagina 82 e 83). Luci e ombre su cui confido il Senato possa intervenire, per migliorare un testo sul quale Ala ha espresso alla Camera un sì "per sottrazione", ovvero motivato da quel che nella legge non c'è, saggiamente tenuto fuori dalle bellicose intenzioni iniziali.

 

Massimo Parisi

Related Articles

Close
Close

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

Close

Close